Spezie, fiori, frutti

Home 1920x1070

Spezie, fiori, frutti

La biodiversità, la storia e la cultura agricola piemontesi offrono un sorprendente panorama di materie prime naturali di pregio e fortemente espressive di questo territorio. L’altitudine, i suoli asciutti, i giorni caldi e le notti fredde hanno una forte influenza sulle erbe, sui frutti e sui fiori locali, in particolar modo garantendo una ottimale concentrazione degli aromi. La nostra distilleria, che in Piemonte affonda le proprie radici, coltiva e seleziona direttamente alcune spezie. Altre vengono conferite da piccoli coltivatori e raccoglitori, le cui produzioni esprimono al meglio le peculiarità organolettiche e l’eccellenza qualitativa dei luoghi di provenienza.

“Amo preservare e valorizzare i profumi, i colori e i sapori delle materie prime che lavoro, così come attendere pazientemente la loro naturale maturazione. Lascio poi che sia il trascorrere del tempo e delle stagioni a rendere unica ogni singola partita.”

Carlo Quaglia, liquorista distillatore
Small 1920x620

Dal lavoro contadino alla bottiglia

Così come le complesse ricette erboristiche, patrimonio storico della distilleria, tutti gli ingredienti che utilizziamo per gli infusi e i distillati dei nostri liquori sono elementi essenziali. Ciascuno di essi viene accuratamente selezionato e seguito nel suo percorso, dalla coltivazione o raccolta fino alle lavorazioni finali e qualitativamente rappresenta sempre il meglio che si possa reperire nel suo genere.
Molti componenti provengono dalla nostra stessa regione. Gli spettacolari vigneti di Langhe e Monferrato producono le uve Moscato, Freisa e Nebbiolo che utilizziamo per i nostri vermouth.

“Per riempire un sacco di misura media, come quelli di iuta che si usano per le patate, di bacche di ginepro mature, quelle di colore blu per intenderci, c’è da camminare tanto, per molti giorni. Direi che un mese non basta. E considera che io conosco i posti e non perdo tanto tempo a cercare i cespugli”.

Polly, montanara raccoglitrice
Small 1920x620

Nei campi in alta quota, sulle vicine Alpi, crescono le artemisie, in pianura la nota menta di Pancalieri, il rabarbaro ed altro ancora. Le bacche di ginepro vengono raccolte a mano, una ad una, da bassi cespugli che crescono fino a ridosso dei ghiacciai alpini. Altri ingredienti arrivano dalle regioni dell’Italia mediterranea, come ad esempio la Liguria, dove fruttifica il chinotto, che ritiriamo fresco al perfetto punto di maturazione, e la assolata Calabria, dalla quale provengono gli agrumi, tutti da coltivazione biologica. Si aggiungono infine le spezie di origine esotica come vaniglia, cannella, china e chiodi di garofano.

Medium 1920x750